background img

Gli Atc dell’Umbria

3 anni fa scritto da
GERMOGLI PH-3-10-05- VAL DI SIEVE SANTA BRIGIDA CACCIA AL CINGHIALE CACCIATORI SELVAGGINA FUCILE
img

La Regione Umbria attua attività di pianificazione e gestione in materia di fauna selvatica, con particolare riguardo alle attività venatorie. L’attività venatoria in Umbria è regolamentata dalla legge regionale 17 maggio 1994, n. 14. Il territorio regionale è suddiviso in tre Ambiti Territoriali di Caccia: ATC Perugia 1 (Alto Tevere, Perugino, Trasimeno), ATC Perugia 2 (Media Valle del Tevere, Valle Umbra, Spoletino, Valnerina) e ATC 3 (Ternano, Orvietano). L’Umbria presenta un rapporto tra numero di cacciatori e abitanti tra i più elevati in Italia; per questo motivo la caccia in Umbria è un’attività particolarmente sentita e che coinvolge anche come indotto una notevole parte della popolazione.

 

Shares 0
Article Categories:
Da sapere
img

Comments to Gli Atc dell’Umbria

0 Shares
Share
Tweet