background img

Cct in prima linea nella battaglia a difesa di ambiente e caccia

5 mesi fa scritto da
eolico e cct
img

La Confederazione Cacciatori Toscani lancia un appello a sostegno della battaglia per la difesa dell’ambiente e della caccia, relativa al progetto di un nuovo impianto eolico denominato “Giogo di Villore”. Un impianto di dimensioni significative ed a forte impatto ambientale che interesserà, se realizzato, numerosi comuni dell’Alto Mugello. L’audizione preliminare inerente l’inchiesta pubblica si è tenuta lo scorso 18 maggio, alla presenza di oltre 105 soggetti collegati. Alla udienza hanno partecipato anche il presidente di Federcaccia Firenze Simone Tofani e la vice-presidente regionale di Federcaccia Toscana Elisa Mazzei, membri autorevoli della Confederazione Cacciatori Toscani. In una nota della Cct si legge: «Nei loro interventi sia Simone Tofani che Elisa Mazzei hanno affermato la contrarietà alla realizzazione dell’impianto; insieme ai propri esperti sono in corso gli approfondimenti e la raccolta dati sui flussi migratori e le possibili ricadute sull’avifauna, che saranno riportati accuratamente nelle osservazioni da presentare entro la data del prossimo 14 luglio 2020. La Federcaccia e la Confederazione Cacciatori Toscani non sono pregiudiziali all’uso delle energie rinnovabili, ma da attenti conoscitori dei territori e della fauna selvatica, cercano di preservarne i fragili equilibri, nel rispetto dei concetti di scienza e conoscenza. Nelle prossime settimane pertanto, continuerà il nostro impegno per la difesa del territorio e con essa anche delle ragioni dei “cacciatori migratoristi”. Le potenziali ricadute e gli effetti fortemente negativi che potrebbero ripercuotersi principalmente sull’avifauna migratoria, rappresentano un punto comune sul quale sarà possibile unire le ragioni dei cacciatori con la vera sensibilità ambientalista».

.

Shares 0
Article Tags:
Article Categories:
Primo piano
img

Comments are closed.

0 Shares
Share
Tweet